07 aprile 2009

Senza parole

Erano le tre passate,ero andata a dormire da poco e quando nel dormiveglia mi sono sentita cullare energicamente ho pensato fosse un sogno,poi mentre prendevo lucidità credevo fosse uno dei camion che và alla vicina cava di brecciolino,che,abitando io al quarto e ultimo piano di una palazzina,passando fanno vibrare i vetri. Ma i vetri non vibravano,si muoveva tutto,e quando ho realizzato "il terremoto" quei 40 lunghi secondi erano passati. Quando nel corso i quella lunga notte,in cui non sono riuscita più a dormire profondamente ho avvertito le altre piccole scosse non gli ho dato molto peso,nonostante l'ultima l'ho sentita la mattina prima di uscire di casa,alle 9. Si avvertono spesso da me,anche nei mesi scorsi,mentre lavoravo ho visto tremare i pennelli. Non avrei mai creduto. Non ci avevo minimamente pensato. Poi il Siepe alle 10 mi chiama,ero fuori,tentavo di andare a Roma "a l'Aquila c'è stato il terremoto,stò vedendo il telegiornale,sembrano le immagini dell' Afganistan". L'Aquila dista da casa mia 90 km. Sono rimasta senza parole. E lo sono tutt'ora. Nel mio piccolo quello che posso fare ora è donare il sangue. Cliccate qui per andare sul blog di Alex,che ha cercato conti correnti e altre soluzioni per dare ognuno una mano. Ora sono a Roma e la terra ha appena tremato di nuovo. Dio mio ma che stà succedendo!

4 commenti:

Fra ha detto...

Quello che è successo è tremendo e ancora più tremendo è il fatto che strutture pubbliche di nuova costruzione siano crollate...in Italia si ha la pericolosa tendenza a piangere le catastrofi e non fare nulla per prevenirle. Il dolore di quelle persone che hanno visto spazzata via la propria vita meriterebbe di essere ricordato cercando di fare in modo che nessuno debba più soffrire per questi eventi
Un bacio
fra

Dolcetto ha detto...

Quando vedo le immagini al tg mi si spezza il cuore, se penso alle persone che sono rimaste senza casa o, ancor peggio, senza affetti, mi sento lo stomaco sottosopra dal dolore.

poppy ha detto...

ciao picchia spero tu stia bene! a casa mia ci sono stati dei danni sai? a poggio la scala di camera mia si è staccata dal muro e a Tagliacozzo sono cascati pezzi di muro... e non so se è tutto li sinceramente! casa del siepe? io ho avuto tanto paura quando ho sentito di tutto quello che era successo... Ppggio è cos' vicino e mi è venuto veramnete il panico....

poppy ha detto...

www.enpa.it