23 novembre 2009

GO!!!

Non ci posso credere stò postando di nuovo una ricetta!? sono sbalordita. Ed ho anche finito di mettere a nuovo nuovo il mio foodblog e il mio portfolio...incredibile!!!

(see now the new portfolio! ;P)
Ecco che finalmente sono tornata, dopo due mesi e più non troppo sereni causa fine della mia storia d'amore durata quasi 5 anni... Sono cose che per quanto facciano male sono del parere che la vita è talmente breve che bisogna guardare avanti e sforzarsi di superare l'angoscia il prima possibile...Così rieccomi,di nuovo a che fare con il mio piccolo filo virtuale sul mondo. E ricomincio con una ricetta che preparai quasi due anni fà,all'inizio di questa blogavventura e rimasta archiviata perchè non ero soddisfatta della foto,che oggi ho modificato e reso psichedelica,pronta all'uso,era un peccato tenerla lì,la ricetta è talmente buona!

Pasta con crema di acciughe,ricotta e zucchine aromatica
(per due persone)

  • 1 piccola zucchina
  • 1/2 cipolla piccola
  • 1 cucchiaio d'olio
  • 2 cucchiai colmi di ricotta
  • 2 acciughe sotto sale grandi (o 4 piccole)
  • 180 gr di linguine o altro formato a scelta
  • 2 foglie di basilico
  • una spolverata di origano
  • sale e pepe
1- Mettere in una padella la cipolla tritata e soffriggerla insieme al cucchiaio d'olio ed in seguito aggiungere la zucchina tagliata in piccoli pezzie portare a cottura senza dorarla troppo (aggiungendo dell'acqua se necessario).

2- Pulire le acciuhge e metterle nel mixer insieme alle erbe aromatiche,il sale,il pepe,la ricotta e le zucchine una volta fredde.

3- Cuocere la pasta in abbondante acqua salata,scolarla mettendo da parte un paio di cucchiai di acqua di cottura. Diluire un pò la crema di zucchine con l'acqua messa da parte se necessario,condire la pasta e servire con a piacere una spolverata di parmiggiano.

26 ottobre 2009

risorgere e restaurare

Mentre tento di riprendermi da un'estate vorticosa,seguita da un settembre e da un ottobre non troppo felici (o meglio,i peggiori degli ultimi 5 anni) vi informo che sono viva e che stò anche (come potete vedere) restaurando il mio bel foodblog e il mio portfolio. Dovrò purtroppo ripartire con vecchie ricette,perchè non cucino da mesi purtroppo (o almeno niente degno di nota,giusto piatti per sopravivevere), ma ho tutta l'intenzione di recuperare! Ringrazio quanti mi hanno scritto o lasciato un messaggio preoccupati di questo mio silenzio! Stò per tornareeee!!!!

29 luglio 2009

Comunicazione di servizio

Circa un mese fà il mio tanto amato quanto odiato pc è morto,senza sorpresa. Cause varie hanno fatto sì che ancora non sia qui con me (almeno il suo contenuto). e che quindi sia priva di tutta le foto delle ricette,dei miei ultimi lavori,e degli header da completare sopratutto ( Marica ti chiedo scusa pubblicamente! -_-). Domani comunque parto e tornerò a metà agosto,saranno giorni intensissimi,di cui poi vi parlerò seguiti da moooolte novità! a presto!

24 giugno 2009

vita da illustratrice psicotica

Il Lavoro (sì,quello con L maiuscola!) è finito da qualche tempo,ed io mi ritrovo nel limbo. Forse all'orizzonte ce ne sono altri due,ma niente di sicuro,tutti lavori scommessa: "Inizierà?quando? quanto riuscirò a ricavarne questa volta,e per quanto riuscirò a vivere con i frutti di questo lavoro?" Le domande imperative son sempre queste nella vita di un'illustratrice,sopratutto quando si trova in questo mondo da soli 2 anni,è quindi ancora una matricoletta! Però in fondo....è BELLISSIMOOO!!!!! Mi diverto da morire,nonostante lo stress da consegna le incomprensioni con il team e con i committenti,le notti in bianco e la tendinite ;P e' un lavoro discontuinuo e avventuroso,che non ti dà mai modo di annoiarti...almeno fin'ora,chissà magari è solo l'entusiasmo del principiante. L'unica cosa che lascia un pò tormento il limbo con cui ho introdotto il post. Questo periodo di transizione in cui non sai che ti aspetta e quando lavorerai di nuovo (a pagamento intendo,di lavorare un illustratore non finisce mai perchè se ti fermi troppo tempo perdi la "mano"e ti ci vuole una settimana per recuperare...esperienza personale! ;P).


(momenti del work-in-progress,ovvero le mie creature che prendono "vita" :o)



E visto che questo è in particolare un blog culinario vi lascio con la seconda parte dedicata alle mie torte tte per il fratello quanche tempo fà. Questa a parer mio è la più buona in assoluto quella che faccio sempre,perchè non tradisce mai!

Nonostante l'ingrediente principale che all'inizio fà un pò drizzare i capelli sopratutto per paura di conseguenze prossime ;P Rimane delicata e per niente sgradevole (ne prima ne dopo!). E' la mia super torta di cipolle!!!!
Torta rustica alle cipolle
  • per la pasta brisè
  • 125 gr di burro
  • 250 gr di farina
  • 75 ml d'acqua
  • 1 uovo
  • una presa di sale
per il ripieno
  • 1 kg di cipolle bianche
  • 4 uova
  • 4 cucchiai di parmiggiano
  • 3 cucchiai di panna fresca
  • 3 cucchiai d'olio
  • pepe nero
  • un pizzico di noce moscata
  • sale
1- Per la pasta: Fare la fontana nella farina e sistemarci al centro il burro ammorbidito. Lavorare fino a rendere il composto granuloso,con questo rifare la fontana e mettere al centro l'uovo l'acqua e il sale. Lavorare,ma non troppo, fino a rendere tutto omogeneo,fare la palla,avvolgerla nella pellicola trasparente e lasciar riposare in frigo prima dell'utilizzo almeno un'ora.
2- Per il ripieno: tagliare le cipolle a fette sottilissime e metterle in una padella capiente con l'olio,salarle e dopo averle fatte soffriggere brevemente coprirle con un coperchio e farle cuocere a fuoco basso,se si asciugano troppo aggiungere dell'acqua stando attenti che non si brucino ne imbruniscano. Farle appassire fino a poterle romperle con il cucchiaio di legno,devono diventare "una pappa".
3-Stendere la pasta in una teglia burrata ed infarinata e metterla nel frgiorifero per 1/2 ora. Far raffredare le cipolle,dopodichè mescolarli con le uova,le spezie,la panna e il parmiggiano.Versare il composto nella teglia,decorare con la restante pasta ed infornare a 180° per 45 minuti. Prima di sformarla lasciarla raffredare.

31 maggio 2009

1 anno

Un anno fà,dopo aver trovato Black da una settimana,ho deciso di aprire questo blog unendo l'utile (tenere una sorta di diario sulla crescita del povero Blackish) al dilettevole,cioè la mia passione smisurata (e anche visibile ;P) per il cibo. Ora Black non c'è più,ma tutto quel che di più buffo e straordinario ha fatto lo ricorderò per sempre perchè impresso su queste pagine,la mia passione spero invece non scemerà mai! Per questo mio primo compiblog posto dei cupcake ,fatti in realtà parecchi mesi fà per Cisqui e tenuta archiviata. Sono di due gusti,un tipo già collaudato:
http://bocettasworld.blogspot.com/2008/08/leducazione-di-black.html (arrichiti da 50 gr di cioccolato bianco) e l'altra nuova nuova di sperimentazione,forse poco adatta ai cupcake perchè non si gonfia molto...ma buonissima! Le decorazioni sono fatte con il mmf dividendoli per colori (gialli alle ciliege e rosa alla carota)

Muffin carota e arancia

  • 80 gr di burro ammorbidito
  • 120 gr di zucchero di canna
  • 1 arancia non trattata (il succo e lascorza grattata)
  • 2 uova
  • 170 gr di carote grattuggiate
  • 130 gr di farina
  • 2 cucchiaini scarsi di lievito

1- Lavorate con le fruste elettriche il burro con lo zucchero e la scorza d'arancia fino ad ottenre un composto spumoso,poi gradualmente incorporate le uova mescolando bene dopo ogni aggiunta. Strizzate bene le carote e aggiungetele al composto mescolando con un cucchiaio versando a filo il succo d'arancia,infine aggiungete la farina e il lievito.

2- Distribuite i pirottini in una teglia per muffin,Cuocere nel forno preriscaldato a 180° per almeno 25 minuti (fare la rpova dello stecchino).

23 maggio 2009

un nuovo trovatello

Questa è la stagione dei pulcini perduti,o meglio caduti,come Black che trovai proprio in questo periodo. Così oggi pomeriggio mi sono trovata di fronte un piccolo paseretto semi-impiumato. L'ho raccolto e sistemato in una gabbietta con lo sportellino aperto situato sul lato alto,in modo che il pulcino non potesse usicre,troppo piccolo per volare o per compiere grandi salti,ma la madre potesse entrare,così come ha fatto. Stò all'ultimo piano con il balconcino su cui ho messo il pulletto proprio sopra il marciapiede su cui l'ho trovato,doveva essere caduto dal mio palazzo,o al massimo da quello di fronte,ed infatti appena ha iniziato a cantare la madre si è presentata e dopo un pò di smarrimento dato dalle sbarre ha capito che si entrava da sopra ed ha cominciato a nutrirlo. Stanotte sistemerò un cartoncino sulla ringhieraper fargli ombra,sennò dalle 12 alle 17 rischia di cuocere visto che il lato del palazzo dove si trova è esposto sempre al sole, e poi abbasserò la serranda in modo da poter usufruire della stanza su cui affaccia il balcone senza spaventare mamma e figlietto,speriamo se la cavi!

Queste torte le ho fatte un pomeriggio su ordinazione da parte del fratello per una festa,sono state gradite,ne posterò una alla volta.

torta rustica salsiccia e funghi

per la pasta brisè

  • 125 gr di burro
  • 250 gr di farina
  • 75 ml d'acqua
  • 1 uovo
  • una presa di sale

per il ripieno

  • un kg di funghi (meglio se misti)
  • 4 salsicce
  • 3 cucchiai di parmiggiano
  • sale
  • noce moscata
  • pepe
  • 3 uova
  • 5 spicchi d'aglio
  • prezzemolo
  • 3 cucchiai d'olio evo
  • 1/2 bicchiere di vino bianco

1- Per la pasta: Fare la fontana nella farina e sistemarci al centro il burro ammorbidito. Lavorare fino a rendere il composto granuloso,con questo rifare la fontana e mettere al centro l'uovo l'acqua e il sale. Lavorare,ma non troppo, fino a rendere tutto omogeneo,fare la palla,avvolgerla nella pellicola trasparente e lasciar riposare in frigo prima dell'utilizzo almeno un'ora.

2- per il ripieno: Tritare l'aglio,il prezzemolo e metterli a rosolare in una pentola capiente con l'olio. Pulire i funghi e tagliarli in piccoli pezzi,aggiungerli al trito e mescolare a fiamma altaqualche istante,poi abbassare il fuoco coprire la pentola e lasciali cuocere45 minuti mescolando di tanto in tanto,poi alzare la fiammia e sfumare con il vino. Sbriciolare le salsicce e saltarle a parte per 5 minuti ungendo leggermente la padella.

3-Stendere la pasta in una teglia burrata ed infarinata e metterla nel frgiorifero per 1/2 ora. Far raffredare i funghi,dopodichè mescolarli con le uova,le spezie,il parmiggiano,le salsicce,Versare il composto nella teglia,decorare con la restante pasta ed infornare a 180° per 45 minuti. Prima di sformarla lasciarla raffredare.


-hum...questo post era stato programmato per ieri ma non lo ha postato,chissà che danno ho combinato ;P comunque il passerotto sta bene,la mamma viene spesso a nutrirlo e prova a farlo uscire,fortunatamente è troppo piccolo per fare un balzo fino allo sportellino,figuriamoci per seguire la madre al nido che stà chissà dove,sarà costretta a nutrirlo lì,scomodo ma al sicuro,fino a che non riuscirà ad uscire,e a quel punto anche a volar via! Attendo con ansia la prova "parasole" spero che lo copra veramente l'accrocco che ho fatto sulla ringhiera e non debba spostarllo all'ombra in pieno giorno con il rischio che mi veda la madre! Spero di poter fare fare le presto qualche foto-